AL BUSCH

busch0002

Il quartiere del Büsch era un tempo uno stretto viottolo di campagna oltre il quale la terra si allargava a misura di cielo.

Il viottolo era stretto e segnato da una siepe di rovi che strappavano l’erba dai carri e la paglia e il fieno.

Vi era nel viottolo una perenne “stragiata” di pagliuzze, “ad büsch“, e da qui il nome. La bandiera è azzurra come il cielo e vi è un carro che passa fra due siepi dal quale cadono i büsch.

Erano qui attivi gli zoccolai, gli squadratori che lavoravano il legno, altri fabbricavano ceste.

Simboli sono il fascetto di pagliuzze e gli attezzi da zoccolaio.

Precedente LA ROCA BIANCA Successivo MEMORIAL MARIO SANDRO ISELLI