34° PALIO D’LA CIARAMELA

…Siamo arrivati alla 34° Edizione

GIOVEDÌ 08 SETTEMBRE

La tradizione ci ha ormai insegnato che l’apertura ufficiale della manifestazione del Palio d’la Ciaramèla è fissata per il giovedì con il “Palio dei Ragazzi”. Prima dell’inizio del gioco il Sindaco Giorgio Guardamagna, il Presidente del Centro Artistico “Amisani” Maria Luisa Demartini e Maurizio Zanada Presidente della Pro Loco apriranno l’edizione 2016 con un breve saluto. Per l’occasione saranno presenti anche la madrina, l’alfiere e le bandiere dei dieci rioni che sfileranno sino a raggiungere il campo di gioco. Il tutto si svolgerà a partire dalle ore 21,00 in Piazza della Repubblica. Ogni rione giocherà con due ragazzi, un maschio ed una femmina, di età non superiore ai quattordici anni. Le regole e le modalità del gioco sono stabilite da “I fiö e i fiulatt ad la Lippa”, che sovrintendono la parte tecnica ed agonistica. Sono proprio i “Fiö d’lä Lippa” a cui è affidato l’allestimento complessivo dell’evento. Sarà riproposta la novità della scorsa edizione: l’istituzione di un premio ai vincitori con un buono di € 100 per ciascuno, da spendere in materiale scolastico.  A margine della manifestazione del giovedì, il programma della serata sarà integrato con un’attrazione che possa portare in piazza pubblico non solo per assistere al gioco, ma rimanendo per fruire di uno spettacolo aggiuntivo.

VENERDÌ 09 SETTEMBRE

Da venerdì sera aprirà il “Ristopalio”, gestito dalla Pro Loco Mede e attivo in piazzale della Costituzione (stazione ferroviaria). Il Ristopalio, come insegna la tradizione, sarà funzionante anche sabato sera e domenica per pranzo e cena. L’iniziativa di quest’anno è quella di una gara di giochi antichi fra ragazzi di scuola primaria e secondaria di primo grado che si sfidano per stabilire gli abbinamenti dei rioni partecipanti al gioco d’la ciaramèla. Alla squadra vincitrice andrà un premio, mentre un piccolo riconoscimento andrà a tutti i partecipanti. A cornice di questi giochi, il tradizionale ballo popolare che intende rievocare un avvenimento frequente nel periodo interessato dal Palio. La piazza centrale di Mede diventerà, quindi, il luogo in cui ricordare questa manifestazione, trasformandosi nel teatro tipico dei balli popolari.

SABATO 10 SETTEMBRE

Nulla di nuovo se si dice che il sabato del Palio è la giornata a totale appannaggio dei Rioni, che provvedono all’allestimento degli angoli caratteristici, ogni anno visitati da molti concittadini e turisti che vogliono fare un tuffo nel passato e respirare il profumo del tempo che fu. A corollario della giornata è prevista la presenza delle bancarelle dei negozi medesi, con l’organizzazione del concorso vetrine. Un’apposita giuria giudicherà sia le vetrine sia gli angoli, per poi stilare graduatorie e vincitori. Anche per i vincitori di queste sezioni sarà previsto un buono spesa. La piazza, durante la giornata e serata del sabato, rimarrà addobbata come per il venerdì, ma non avrà momenti di attività per consentire al pubblico di poter visitare gli angoli e non essere distratta da eventi alternativi. In accordo con l’Associazione Commercianti sarà riproposto il concorso vetrine. Al Rione vincitore del concorso per il miglior angolo andrà un premio di € 300, mentre al vincitore del concorso vetrine un premio di € 100.

DOMENICA 11 SETTEMBRE

12132462_722235724578287_7643685855584412368_oLa domenica mattina la sveglia suonerà presto in particolare per i protagonisti della manifestazione. Gli eventi in calendario sono davvero molti, come la tradizione ci ha insegnato. Si parte la mattina con l’ingresso dei Rioni con i loro figuranti in piazza Repubblica dove ci sarà la consegna del Palio alla madrina. Successivamente ci si sposterà presso la chiesa parrocchiale per assistere alla Santa Messa durante la quale si terrà la benedizione del Palio, da parte di don Renato Passoni, uno dei momenti più significativi della manifestazione. Nel pomeriggio l’appuntamento sarà con la sfilata storica. Elemento di novità di quest’anno è l’individuazione di un anno preciso, il 1900 ed eventi e personaggi rilevanti in quel momento. La sfilata sarà presentata e commentata in tre punti del passaggio: in piazza della Repubblica, in piazza XX Settembre e in piazza Marconi. Verso le 16 allo stadio “Fantelli” prenderà il via il gioco d’la ciaramèla che anche quest’anno consentirà al lipadù vincitore del Palio di guadagnarsi un premio di € 300. Nella serata di domenica, in piazza Repubblica si terrà la cerimonia di premiazione di tutti i vincitori; a seguire ballo popolare per tutti.

MADRINA DEL PALIO: Azzurra Pacella

ALFIERE: Davide Fabris

DAMIGELLE: Michela Fornaroli e Alessia Della Monaco

RAGAZZA PORTAFORTUNA: Chiara Bonardi

Per trovarci clicca sul link:

http://https://www.google.it/maps/place/Comune+Di+Mede+C%2FO+C.B.L.+Spa/@45.0957672,8.7351876,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x47870f732d999d8d:0x643382d49621b991!8m2!3d45.0957672!4d8.7373763

Precedente ASPETTANDO IL PALIO 2016... Il Palio 2015 Successivo MADRINA, MISTRIN E LIPADU